Benessere

Lime: scopriamo con la dott.ssa Glicerina l’agrume più amato nella cucina esotica!

Lime: scopriamo con la dott.ssa Glicerina l’agrume più amato nella cucina esotica!
Il lime o limetta è un agrume dal tocco esotico appartenente alla famiglia delle Rutaceae, la stessa del limone. Il lime ha origine in Asia incrociando l’albero del limone e quello del cedro. Tuttavia limone e lime sono due frutti distinti e diversi, sebbene molte volte vengano confusi uno con l’altro.
Ma facciamo chiarezza: il limone ha una forma rotondeggiante, di colore giallo ed è più grande del lime che invece ha il caratteristico colore verde ed è più piccolo di dimensioni, pur essendo sempre di forma ovale. Limone e lime si differenziano anche per il gusto, infatti il limone è più acidulo, mentre il lime è più amaro e con una polpa molto succosa, priva di semi e molto profumata.
Diversamente dagli altri agrumi (limone, arance, ecc...)che sono piante subtropicali, il lime è un albero che cresce nei climi tropicali e per questo motivo è l’unica pianta non coltivata nella zona del Mediterraneo, Egitto escluso. Oggi la limetta viene coltivata principalmente nell’America Latina e Caraibica, in Messico e nel Sud-est asiatico.
 
Esistono diverse varietà di lime, ma l’unica varietà non ibridata è il Citrus x aurantifolia che i Portoghesi portarono in America nel sedicesimo secolo e da allora viene coltivata in Messico ed in Florida. Le altre varietà ibridate sono:
  • La Limetta di Tahiti (Citrus latifolia): dai frutti ovali, un po’ più grandi rispetto alle altre limette e molto gustosi
  • La Limetta dolce (Citrus limetta): meno aspra e dal gusto piacevolmente dolce, viene coltivata solo in Italia
  • La Limetta dolce di Roma o Pursha (Citrus limetta “Pursha”) È un probabile ibrido tra limetta e arancio o tra limetta e chinotto, ma è usata come pianta ornamentale
  • La Limetta dolce di Palestina (Citrus limettoides) Il suo gusto non è molto apprezzato in quanto troppo poco agro, con un’acidità che spesso non raggiunge neppure lo 0,1%.
 
 
Il lime è un frutto ancora un po’ sconosciuto sulle nostre tavole, eppure apporta notevoli benefici al nostro organismo.
Primo fra tutti è quello di essere un ottimo alleato nelle diete ipocaloriche, con solo 38kcal/100g, ha un buon contenuto in fibra e in più è molto ricco in acqua, tanto che se consumato quotidianamente è in grado di mantenere il nostro corpo sempre ben idratato con un effetto detossificante. Certo assumere lime quotidianamente non è facilissimo, anche a causa del suo gusto amaro, ma una buona abitudine potrebbe essere quella di bere succhi a base di Lime, come la linea   XJ Verde di Fresco Senso che con mela, cetriolo, sedano, spinaci e zenzero, senza zuccheri o conservanti aggiunti, depura l’organismo apportando gusto e benessere.
Inoltre il lime, come gli altri agrumi ha un elevato contenuto di Vitamina C, ma inferiore a quello del limone, però ha oltre il doppio di Vitamina A di quest’ultimo e contiene anche Vitamina E. E’ molto ricco in potassio, calcio e fosforo.
 
Molte delle proprietà del lime derivano dagli antiossidanti di cui è ricco: Vitamina C, Vitamina E, polifenoli e terpeni che proteggono il cuore, riducono il colesterolo e i trigliceridi. Gli antiossidanti combattono i radicali liberi con un effetto antitumorale.
L’acido citrico contenuto nei lime aiuta gli acidi dello stomaco a favorire la digestione e la peristalsi. Per avere questi effetti dovremmo avere un consumo quotidiano di lime sui 200-250g.

Tuttavia in chi soffre di gastrite o ulcere, proprio a causa di questo stesso acido citrico
 è sconsigliabile mangiare o bere il succo di lime a stomaco vuoto.
Così come ne è totalmente vietato il consumo per chi soffre di allergia agli agrumi che può presentarsi anche solo per contatto.
 
Il lime nella cucina è molto usato come alternativa al limone, aggiungendo quell’aroma e quel gusto più esotico. Si abbina bene a secondi piatti a base di pesce, frutti di mare o macedonie di frutta fresca.  Molto famoso è il guacamole, una salsa messicana a base di avocado e lime. Il succo del lime viene anche utilizzato per preparare alcuni noti cocktail, come Caipirinha, il Mojito e il Daiquiri.
Un’ottima idea per uno spuntino di benessere con effetto detossificante e drenante è il mango aromatizzato al lime. Per chi non ha tempo ed è sempre di corsa, consiglio di consumare il mango già tagliato e pronto della linea esotica di fresco Senso e aggiungere una spruzzatina di lime. E  per un maggiore effetto detox basterà consumare durante il giorno  un’acqua aromatizzata al lime, salvia  e ananas . Basterà lasciare in macerazione per circa 12 ore tutti gli ingredienti tagliati a piccoli pezzi in 1 o Litri di acqua e poi gustare.

Dottoressa Chiara Glicerina
 

Scopri tutta la gamma prodotti di Fresco Senso...

Sfoglia il catalogo
Logo Fresco Senso
è un marchio
Logo Agribologna