Training

Lo sapevi che Fresco Senso e i suoi colori sono degli ottimi alleati contro l’obesità infantile?

Lo sapevi che Fresco Senso e i suoi colori sono degli ottimi alleati contro l’obesità infantile?
L’obesità infantile è un problema molto presente in Italia. Al contrario di quanto si possa credere in Italia un bambino su 4 è in sovrappeso. 
 
Come è possibile, vi potreste chiedere, dato che in Italia abbiamo materie prime ottime e una quantità di frutta e verdura, che per esempio i paesi del Nord non si possono permettere?
 
La prima causa di questo fenomeno è da ricercare nella disinformazione, prima ancora riguardo il tema dell’alimentazione. Oltre al tema “food”, dalle ultime ricerche risulta che i bambini praticano sempre meno tempo attività sportiva. Un’alimentazione poco varia e povera di frutta e verdura, combinata all’assenza di movimento quindi favoriscono l’insorgenza di patologie, quali obesità e sovrappeso, anche nei minori.
 

Sovrappeso e obesità infantile: cosa sono?

 
Negli adulti si definisce un soggetto sovrappeso e/o obeso facendo riferimento al calcolo del BMI (body mass index), cioè l’indice di massa corporea. Questo viene calcolato dividendo il peso del soggetto, espresso in chili, per l’altezza espressa in metri al quadrato. Siccome questo calcolo non tiene conto di diversi parametri tra cui la massa muscolare, che pesa più del grasso, non viene utilizzate per stabilire lo stato di forma dei bambini. Il ministero della sanità italiana definisce un bambino sovrappeso, quando il suo peso supera del 20% il peso ideale che dovrebbe avere e in sovrappeso se lo supera di una percentuale compresa tra il 10 e il 20%. Le cause dell’obesità infantile sono da ricercare nell’ambiente familiare, nelle abitudini alimentari non corrette e nello scarso movimento. L’aumento della massa grassa avviene quando si introducono più calorie di quante se ne consumano. Vi deve quindi essere una situazione di disequilibrio perpetuata nel tempo, affinché si presentino queste problematiche. 
 
 
Quali sono i rischi dell’obesità infantile? Ipertensione, accumulo di grasso a livello del fegato, problemi ortopedici, dislipidemia e soprattutto diabete di tipo 2. Anche se questo tipo di patologie non si presentano prima dell’adolescenza, è bene ricordare che un bambino obeso avrà più possibilità di contrarre queste patologie da adulto. La situazione non è irrimediabile, ma bisogna prenderla per tempo e cambiare le cattive abitudini. Uno tra i rischi più importanti che spesso viene sottovalutato è l’aspetto psicologico di questa patologia. I bambini sovrappeso e/o obesi, vivono spesso momenti difficili in relazione ad altri coetanei. 
 

Prevenzione attraverso il gioco-sport?

 
Come può lo sport aiutare a prevenire l’obesità? Lo sport e prima ancora il gioco-sport, nella fase infantile, sono dei momenti importantissimi in cui non solo si forma il carattere del bambino, ma anche il corpo subisce diverse trasformazioni. Praticare attività fisica in maniera costante, ma equilibrata, fin da piccoli permette una corretta formazione dell’apparato scheletrico, quello cardiaco e circolatorio, del metabolismo e lo sviluppo psicomotorio. Il gioco-sport stimola il bambino ad interagire con altri coetanei, a mettersi in gioco, a muoversi, in maniera spontanea e divertente. Aumentando quindi il consumo di calorie giornaliere, il rischio di introdurre più calorie di quelle che si consumano, diminuirà. La massa muscolare aumenta, le articolazioni diventano più forti e vi è uno sviluppo adeguato delle capacità coordinative e di quelle condizionali. 
Cosa sono queste capacità? 
Nel primo gruppo rientrano le capacità di orientamento spazio-temporale, capacità di abbinamento dei movimenti, capacità di equilibrio (statico e dinamico), capacità di reazione ad un dato stimolo, capacità di ritmizzazione e capacità di trasformazione del movimento. Mentre nelle capacità condizionali rientrano resistenza, forza, rapidità e mobilità articolare.
 
Un bambino che si muove, oltre a consumare calorie, prova una sensazione di benessere che lo porta a stare bene. Inoltre praticando attività fisica si passa più tempo lontano da casa, dal divano e dalla tv, che sono tra le cause della mancanza di movimento dei bambini.
fragole_EG_fs.jpg
 

Cibo colorato e alimentazione consapevole 

 
I bambini amano le cose colorate, quindi introdurre nella dispensa e nel frigorifero cibi colorati può essere un’ottima strategia per far mangiare ai bambini frutta e verdura. Secondo diversi studi i bambini trovano più invitante e gustoso un piatto ricco di alimenti dai diversi colori e dalle diverse forma. Nonostante questo possa non risultare invitante per gli adulti, lo è per i più piccoli. Le merende, sia quella del mattino che quella del pomeriggio, sono due momenti fondamentali per i più piccoli. Spesso però per comodità si tende a dare loro merendine già confezionate. Avete mai pensato di far provare ai vostri bimbi un frullato di frutta fresca o una porzione di macedonia? Il colore, ma non solo il gusto, sono apprezzati dai bambini. I benefici della frutta fresca e dei mix di frutta come nell’extrasucco XJ di Fresco Senso, permettono ai più piccoli di avere energia a lungo e di fare il pieno di vitamine e sali minerali. C’è differenza tra un succo a lunga conservazione e un succo fresco, senza conservanti e coloranti. La consapevolezza alimentare è un ottimo metodo per prevenire patologie e problematiche nella gestione del peso, non solo dei bambini, ma anche degli adulti. Nel mix di Energia e Gusto, oltre alla frutta fresca è presente anche della frutta secca, che è un’ottima fonte di grassi buoni che aiutano non solo il metabolismo, ma anche la concentrazione. 
 
Gioco sport e alimenti colorati e freschi, sono un binomio vincente per prevenire problematiche legate al peso nei bimbi.

Personal trainer Beatrice Mazza

Scopri tutta la gamma prodotti di Fresco Senso...

Sfoglia il catalogo
Logo Fresco Senso
è un marchio
Logo Agribologna